Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visita in Egitto del Presidente del Consiglio Sen. Prof. Mario Monti (9-10 Aprile 2012)

Data:

15/04/2012


Visita in Egitto del Presidente del Consiglio Sen. Prof. Mario Monti (9-10 Aprile 2012)

Il 9 e 10 aprile si è svolta al Cairo la visita del Primo Ministro Italiano, Sen. Prof. Mario Monti. Durante la sua permanenza al Cairo il Primo Ministro italiano ha avuto incontri istituzionali con le massime cariche istituzionali egiziane, con il Capo provvisorio dello Stato e Presidente dello SCAF Maresciallo Tantawi, con il Primo Ministro Ganzouri, con il Ministro degli Esteri Kamel Amr, con il Ministro della Cooperazione internazionale Faiza Abul Naga, con lo Speaker del Parlamento El Katatny. Il Primo Ministro italiano Monti ha avuto anche incontri con il Segretario Generale della Lega Araba, Nabil El Arabi e con il Grand Sheikh di Azhar El Tayeb.

Motivo della visita del Primo Ministro, che è stato accompagnato ed assistito durante tutta la sua permanenza al Cairo dall'Ambasciatore d'Italia Claudio Pacifico e dallo staff dell'Ambasciata d'Italia, sottolineare la vicinanza dell'Italia all'Egitto in questa importante e delicata fase di transizione politica ed istituzionale e testimoniare la grandissima amicizia tra il popolo italiano ed popolo egiziano. Dal punto di vista politico, l'Italia e l"Egitto si considerano partner privilegiati di riferimento non solo nel Mediterraneo/Medio Oriente, ma anche a livello mondiale .

L'Italia è il principale partner europeo ed occidentale dell'Egitto in una pluralita’ di settori: economia, commercio, cultura e archeologia, scienza, turismo, cooperazione allo sviluppo, università, formazione tecnica e professionale dei giovani egiziani. Anche a concreta testimonianza di questi rapporti privilegiati, del fatto che Italia ed Egitto sono veri e propri “Paesi Fratelli”, merita essere ricordato che l'Italia rappresenta la prima destinazione europea di migranti egiziani e che in Italia vive una delle comunità egiziane piu’ numerose e meglio integrate in Europa e nel mondo.

Gli importanti incontri che il Primo Ministro italiano ha avuto con le massime cariche istituzionali egiziane, con il Field Marshal Tantawi, con il Primo Ministro Ganzuri, con i Ministri degli Esteri e della Pianificazione e della Cooperazione,  hanno permesso di riconfermare questa particolare vicinanza tra i nostri due Paesi e la strategicità dei rapporti bilaterali.

Tra i principali temi in discussione, naturalmente l'attualità' politica interna egiziana (elezioni politiche e presidenziali) ed il processo costituzionale in atto, ma anche scambi di vedute sui principali temi dell'attualità' regionale ed internazionale. In tale contesto, particolare importanza ha avuto anche l'incontro che il Presidente Monti avra' presso il Parlamento egiziano con lo speaker del Parlamento e con i capo gruppo parlamentari.

Oltre alle questioni dell'attualità' politica nazionale ed internazionale, il Primo Ministro italiano ha esaminato con le massime autorità politiche egiziane lo stato dell'arte delle relazioni economiche bilaterali, anche alla luce degli importanti investimenti che l'Italia ha realizzato in Egitto negli ultimi anni e che la portano ad essere uno dei principali investitori stranieri. Per quanto riguarda le relazioni economiche e commerciali, si ricorda che l'Italia e' il primo partner economico e commerciale occidentale dell'Egitto (secondo in assoluto, dietro agli Stati Uniti) ed il primo mercato mondiale per i prodotti egiziani. Solo per dare un esempio, nel periodo gennaio-novembre del 2011 Italia ha vantato una quota pari al 6,4% sul totale dell'interscambio estero dell'Egitto, con un valore complessivo pari a più di 5 miliardi di dollari (con un incremento del 9,6% rispetto allo stesso periodo del 2010). Tra i fattori che hanno permesso ai nostri due Paesi di continuare a collaborare e crescere insieme anche nel corso degli ultimi mesi, la peculiarità della partnership italo - egiziana. Innestandosi su sistemi produttivi complementari, essa rappresenta un esempio ideale di win-win partnership, con benefici per entrambi i Paesi. Si tratta effettivamente di un modello di successo, che e' riconosciuto come esemplare per lo sviluppo delle relazioni euro-mediterranee.

Molto importante anche l'incontro che il Presidente Monti ha avuto con il Segretario Generale della Lega Araba, che ha permesso di fare un giro d'orizzonte sull'attualità' politica internazionale regionale, con particolare riferimento alla situazione in Libia ed in Siria.

Si ricorda che la visita del Presidente Monti e' la seconda visita di altissimo livello realizzata da personalità' politiche italiane nel 2012, dopo la visita del 19 gennaio scorso del Ministro degli Esteri Giulio Terzi.  Al Cairo il Ministro Terzi ha incontrato i massimi vertici istituzionali egiziani, a partire dal Capo provvisorio dello Stato e Capo del Consiglio Supremo delle Forze Armate, il Maresciallo Hussein Tantawi, il Primo Ministro Kamal el Ganzouri, il Ministro degli Esteri Mohamed Kamel Amr, il Ministro della Cooperazione internazionale e del Piano, Faiza Abulnaga, con cui e' stato discusso di importanti programmi di cooperazione allo sviluppo, tra cui la terza fase del debt swap da 100 milioni di dollari.

Nel corso della sua visita, il Ministro Terzi ha anche incontrato i massimi esponenti religiosi egiziani, il Grande Imam di Al Azhar ed il Gran Mufti'  d'Egitto, oltre che il Segretario Generale della Lega Araba.

Rassegna stampa PRESIDENTE Monti




288