Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Incontro dell’Ambasciatore Cantini con il Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti, Tarek Radwan

Data:

07/11/2017


Incontro dell’Ambasciatore Cantini con il Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti, Tarek Radwan

L’Ambasciatore d’Italia al Cairo, Giampaolo Cantini, ha reso oggi una visita di cortesia al nuovo Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti del Popolo, Tarek Radwan. L’Ambasciatore Cantini e il Presidente Radwan hanno discusso dell’andamento dei rapporti tra Italia ed Egitto, convenendo sul fatto che il ristabilimento delle relazioni a livello di Ambasciatori e la collaborazione nel loro intero spettro - con numerosi interessi comuni e grandi potenzialita’ - debbano essere parallelamente accompagnati da sviluppi costanti e progressivi nella cooperazione giudiziaria in corso per fare piena luce sulla barbara uccisione di Giulio Regeni.

Durante il colloquio sono state passate in rassegna le principali questioni regionali. Insieme ai dossier Libia e Palestina, nei quali la politica estera del Cairo gioca un ruolo sempre piu’ importante e riconosciuto dall’Italia, la disamina ha toccato i flussi migratori nel Mediterraneo ed i piu’ recenti sviluppi nella lotta al terrorismo internazionale.

Nel corso dell'incontro si e' unita alla discussione la presidente della Commissione Turismo e Aviazione Civile della Camera, Sahar Talaat Mostafa. L'attenzione si è quindi spostata sulla presenza delle imprese italiane in Egitto e su possibili nuove iniziative, alla luce dell'entrata in vigore della nuova Legge sugli investimentI e delle facilitazioni per gli investitori stranieri. Su stimolo dei due presidenti, il colloquio ha riguardato anche eventuali soluzioni per migliorare l'immagine dell'Egitto in chiave di attrattività di investimenti e flussi turistici, argomento in merito al quale l'Ambasciatore Cantini ha ricordato l'opportunita' offerta dalla definizione, in corso da parte del Governo, dei decreti attuativi della nuova Legge sulle Ong.


544