Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamento/COVID-19

Data:

07/08/2020


Aggiornamento/COVID-19

Come misura di contrasto al COVID-19 le Autorità egiziane hanno disposto che, a partire dal 15 agosto 2020, i cittadini stranieri intenzionati a recarsi in Egitto debbano dotarsi di un certificato di test PCR (tampone) negativo al COVID-19 effettuato entro le 72 ore precedenti all'arrivo. Tale misura non è richiesta per coloro che viaggiano su voli diretti dall’estero con destinazione finale su Hurgada, Marsa Alam, Sharm El-Sheikh, Taba o Marsa Matrouh. Il PCR è tuttavia obbligatorio per i cittadini stranieri che, dalle località summenzionate, siano intenzionati a viaggiare nel resto del Paese.

Inoltre, con decorrenza dal 4 agosto 2020, tutti gli stranieri che non siano titolari di permesso di soggiorno non potranno volare dall’estero su Hurgada, Marsa Alam, Sharm El-Sheikh e Marsa Matrouh nel caso che il tragitto preveda uno scalo al Cairo superiore alle 6 ore. Lo scalo al Cairo, sia nel caso che esso costituisca la destinazione finale del viaggiatore, sia che riguardi un transito verso altra destinazione egiziana, implica obbligatoriamente il pagamento del visto di ingresso (25 USD).


703